POESIA IN DIALETTO CUJJIENTARU

 

Ho! Criticaturi, mmidiusi, e maldicenti du pàise nuostru di Cujjienti

chi ppe' tutti quanti nn'aviti, stati attienti.

Ca si me scatta ra vermera,

haiu mu ve timbru ccu' nna poesia,

mu resta ppe ricuordu a cchira gente bona

chi d'unestà ha datu sempre prova d'ogni manera.

Ancora ve dicu:

Ssa lingua longa e sporca mu vi lha spuntati,

mu stilli vi resta ppe' linquiellu

mu vilenu cchiu' nu sputati.

U sacciu ca ppe' v'vue maligni

quantu dura ra campata,

u malui dire va sempre a ru sangu circulatu,

e quannu all'autru munnu siti chiamati

ccu' ssa lingua longa,

vulissivu anche azare u cuvierchiu du tavutu.

Cce' nu proverbiu chi dice:

Chi si crede savio e più

onesto degli altri,

è il più falso di tutti.

 

<<

Centro di Cultura per l’Educazione Permanente UNLA via Vittorio Butera 88040 Conflenti (CZ)

Tutti i diritti riservati UNLA Conflenti

Progettazione e Realizzazione CR

via Marconi 88040 Conflenti (CZ)

Per maggiori informazioni @