Vittoria Butera

 

 

 

Vittoria Butera: nata a conflenti (CZ) il 4 agosto 1942, laureata in lettere classiche presso l’Università di Roma, ha insegnato a Torino dove ha frequentato il corso di specializzazione in Archeologia. Tornata in Calabria, svolge l’attività di editrice (Gezabele editrice), scrive, esegue indagini sulle culture locali, fa critica letteraria e d’arte.

 

Vittoria Butera

Opere:

·   Itinerari nel tempo, il panno rosso” (3° edizione, Gezabele ed., Lamezia 2002). Il saggio tratta le tradizioni del matrimonio e del fidanzamento utilizzando un criterio storico e comparato. L’itinerario si snoda tra comportamenti, credenze, usi, cerimoniali, che, provenienti dall’aggregazione tribale e dal mondo antico, sono arrivati nella società attuale variamente riplasmati. Il sottotitolo si riferisce alla consuetudine che, dal giorno del matrimonio, prescriveva per la sposa un capo dell’abbigliamento di un determinato colore: nella società contadina calabrese, il panno rosso (sostituendo quello verde o prugna della fanciullezza e del nubilato) distingueva la donna maritata così come  il colore vivace del mantello la distingueva nell’antica Roma.

·   Le Vie del Silenzio”: opera multimediale su luoghi di culto e monasteri della Calabria con itinerari turistici nei territori adiacenti ai siti.

·   “I Colori”: saggio particolarissimo sui colori che vengono narrati utilizzando le corrispondenze sensitive, le ripercussioni emotive, i valori simbolici, i dati fisiologici in una vasta gamma di sfumature e di tinte. Una sezione interessa il colore locale (2° edizione, Istituto del Colore, Milano, 2003).

·    “San Foca, l’Ortolano” e La “Fuga nel deserto”: sono i primi due volumi della collana “Religione e Culture” (che è un’iniziativa Gezabele editrice, 2003), finalizzata, attraverso le manifestazioni cultuali e folklorico-festive, a cogliere i nessi di continuità tra mondo antico e mondo cristiano.

·   “Pillole di Saggezza”, (Gezabele editrice, 2004 ): saggio sulla vita e sull’opera di Antonio Porchia, che, emigrato in Argentina, scrisse una raccolta di aforismi dal titolo “Voces”. Tradotta in francese da R. Caillois, l’opera ha avuto traduzioni in gran parte del mondo.

 

 

 

 Opere di prossima pubblicazione:

 

·   “Destino” (romanzo);

·   “I sogni & I segni” (saggio sulle culture dei segni premonitori con una raccolta di racconti brevi).

 

 

<<

Centro di Cultura per l’Educazione Permanente UNLA via Vittorio Butera 88040 Conflenti (CZ)

Tutti i diritti riservati UNLA Conflenti

Progettazione e Realizzazione CR

via Marconi 88040 Conflenti (CZ)

Per maggiori informazioni @