Conflenti. Iniziativa con l'Ac Colosimi-Savuto calcio, nasce il settore giovanile

 

CONFLENTI - I prossimi campioni del mondo cresceranno nella Valle del Savuto. Grazie all'iniziativa promossa dalla Società Sportiva "Savuto Calcio" in collaborazione con l'A.C. Colosimi, infatti, sta per nascere un settore giovanile che metterà insieme giovani e giovanissimi dei paesi della vallata.
Un bacino d'utenza potenzialmente vastissimo. Martirano, Martirano Lombardo, Conflenti, Motta S. Lucia. Questi sono solo alcuni dei paesi ­ non dotati di una propria squadra di calcio giovanile ­ i cui ragazzi potranno rinforzare l'organico della "Savuto Calcio".
In questi giorni, i responsabili della società hanno dato inizio alla campagna tesseramenti, riscontrando fin da subito un elevato numero di adesioni. Particolarmente soddisfatti del progetto i dirigenti della società sportiva, i quali puntano a un settore giovanile che abbracci più categorie e che resti attivo nel tempo.
L'importanza di questa iniziativa è facilmente intuibile. In una zona come quella del Savuto, simile a molte altre realtà calabresi, mancano dei momenti di svago e aggregazione per i più piccoli ai quali altro non resta che riversarsi per ore e ore nei bar di paesi. Alcune volte questo significa entrare in contatto con situazioni difficili che portano i ragazzi su cattive strade. E, allora, l'opportunità per i genitori di far crescere i loro ragazzi in un ambiente controllato, impegnandoli in quello che resta, comunque, soltanto un gioco è sicuramente da non perdere.
Domenica prossima, a partire dalle otto e trenta, i giovani calciatori già tesserati e quelli che ancora desiderano farlo si incontreranno al campo sportivo di Martirano, sito in località Fiera, a poche centinaia di metri dallo svincolo autostradale di Altilia-Grimaldi. Un incontro che servirà a far socializzare i ragazzi e farà conoscere loro l'ambiente nel quale si ritroveranno a giocare per un anno intero.
Calcio e divertimento dunque. Un'iniziativa rivolta ai ragazzi della nostra terra con un duplice scopo: dare loro un modo per trascorrere il tempo libero e, magari, per qualcuno costituire le basi per un futuro di successo.


 

PUBBLICATO IL 31/08/2006 - FONTE IL QUOTIDIANO DELLA CALABRIA

<<<