Il gruppo sportivo conflentese chiude la stagione al quarto posto
Troppo forte il Catania travolto il Grandangolare
 


CONFLENTI - Come prevedibile, il Gruppo Sportivo Grandangolare di Conflenti rimedia una sonora batosta dal Tennistavolo Catania, capolista ­ a pari punti con il Cava de' Tirreni ­ del campionato nazionale di tennistavolo, serie C1.
Tra le mura amiche della palestra comunale conflentese, l'esibizione dei catanesi è durata poco più di due ore, giusto il tempo di concedere una partita al Conflenti e di vincere le restanti cinque.
Per la verità, il divario tecnico tra le due squadre non è così ampio come il risultato potrebbe indurre a pensare. La sconfitta del Grandangolare, dovuta principalmente alla bravura dei siciliani, è stata ingigantita dalle numerose assenze nelle fila calabresi. Il terzetto iniziale è, infatti, composto da Salvatore Pugliese, Antonio Mastroianni e Giuseppe Mastroianni. Quest'ultimo ­ all'esordio stagionale ­ è stato convocato all'ultimo istante per far fronte alle assenze di Francesco Tucci, Rosario Lombardi ed Emanuele Tassone.
Sconfitta, dunque, che poteva essere meno dura, ma difficilmente evitabile. Dall'altro lato della barricata, infatti, il collaudatissimo trio ­ composto da Giovanni Corradi, Benedetto Moltisanti e Alessandro Sanfilippo ­ lascia ben poche speranze alle altre squadre del girone.
Sin da subito si capisce come andrà a finire il match. Le prime quattro partite fanno registrare altrettanti successi per gli ospiti: due ai danni del capitano conflentese Antonio Mastroianni, una ciascuno per Salvatore Pugliese e Giuseppe Mastroianni.
In mezzo a tanto buio, uno spiraglio di luce lo regala Salvatore Pugliese che realizza l'unico punto conflentese della giornata prima che Alessandro Sanfilippo regali la vittoria al Catania.
Dunque, a giocarsi un posto in serie B saranno Catania e Cava de' Tirreni, mentre il Conflenti dovrà accontentarsi del quarto posto indice, comunque, di una buona stagione.




 


 

PUBBLICATO IL 18/04/2007 - FONTE ilquotidianodellacalabria.it

<<<